Stato di emergenza. Viaggi in un mondo inquieto di Navid Kermani

Ho come la sensazione che se tutti leggessero il reportage di Navid Kermani, saremmo tutti un po’ più consapevoli del mondo che c’è lì fuori. Esagerazione?, forse, ma è solo l’entusiasmo per aver letto qualcosa di interessante sotto una prospettiva nuova e a dir poco sconcertante. Navid Kermani è un giornalista iraniano naturalizzato tedesco, corrispondente di guerra. Tutti i capitoli di Stato d’emergenza sono articoli di giornale che ha pubblicato negli ultimi vent’anni in seguito ai suoi viaggi in Medio Oriente, a lui già caro non solo per le sue origini ma anche per gli studi orientalisti universitari.

L’aggancio di Nadine Gordimer

L’aggancio è il tredicesimo romanzo di Nadine Gordimer, scritto dieci anni dopo il Nobel per la Letteratura. Autrice a me prima sconosciuta, mi ha condotto nella storia d’amore tra Julie Summers, bianca e ricca ragazza di Johannesburg, e un uomo che si fa chiamare Abdu, immigrato illegamente in Sudafrica dal Marocco (che tuttavia non viene […]

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto