Categoria: Libri

Il punto più lontano dalle terre emerse

La canzone di Achille di Madeline Miller

So che si è parlato molto de La canzone di Achille, romanzo di Madeline Miller, che ha fatto impazzire gli adolescenti ma che ha ricevute anche buoni apprezzamenti da parte della critica: del resto l’autrice ha dottorato in lettere classiche e ha insegnato drammaturgia e adattamento teatrale dei testi antichi all’università di Yale. Non una…
Leggi tutto

Lacci di Domenico Starnone e altre cose

Premessa a Lacci. Penso sia chiaro ormai da un po’ che non mi occupo di recensioni, non sono una critica e non ho mai aspirato ad esserlo, ma da qualche tempo ho realizzato che l’esigenza umana e irrealizzabile di sospendere il sentire del tempo mi riesce con poche cose, che sono in fondo quelle che…
Leggi tutto

Un femminismo decoloniale saggio

Un femminismo decoloniale

Ripensare il femminismo nei termini di anticolonialismo, antirazzismo e antiimperialismo è lo scopo del saggio di Françoise Vergès.

La nazione delle piante

La nazione delle piante e il fascino dell’ecologia

Ammetto che già durante il lockdown invernale mi ero affacciata a tematiche che in precedenza avevo sempre considerato oscure, come quelle del video che tanto mi ha sconvolto: solo per i duri di cuore. Se la carota soffra o meno è qualcosa a cui ho smesso di pensare per regalarmi una sopravvivenza serena, ma poi…
Leggi tutto

Crepitio stelle, La sottrazione e la quarantena

I brevi commenti su La sottrazione e Crepitio di stelle, due libri in una quarantena un po’ dura che porta anche riflessioni diverse, o forse sempre sempre le stesse?

le sere di gerard reve

Le sere di Gerard Reve

In cerca di nuovi titoli Iperborea? Stavolta è il turno di Le sere di Gerard Reve, famoso romanzo olandese che ci porta nel cuore delle serate del cinico protagonista Fritz.

recensione stoner punto nemo

Stoner di John Williams

Stoner è un libro che non rileggerò mai, che non appassiona, ma che fa così: stimola riflessioni a-posteriori. Stoner è arrivato ai lettori proprio perché dà voce al tedio di tante esistenze che iniziano e si concludono con lo stesso uguale andamento.

Quel che si vede da qui

Una voce fuori dal coro perché, distaccandosi dalla pochezza della commerciabilità di molti prodotti editoriali odierni, si fa vendere pur conservando un’eleganza e un amore per la scrittura che insieme rendono questa storia una imperdibile finestra sul mondo.

tutto quello che non ricordo recensione libro punto nemo

Tutto quello che non ricordo

Come fare per non perdere i propri ricordi? Come fare per lasciare di sé una memoria indelebile? Lottare contro il tempo è la lotta di ogni uomo che nasce per morire e non vuole dimenticare né essere dimenticato. Questo è il fulcro del romanzo Tutto quello che non ricordo di Jonas Hassen Khemiri.

tutti i russi amano le betulle libro recensione punto nemo

Tutti i russi amano le betulle

Il romanzo di Olga Grjasnowa Tutti i russi amano le betulle è contraddittorio. Si fa amare e poi odiare e poi amare ma sempre senza intensità, sullo stesso ritmo placido.