Francis Bacon, l’artista

Ogni mostra al Centre Pompidou di Parigi ha il suo perché, anche quando costa troppo e quando le spiegazioni alle opere sono praticamente nulle.

“Bacon en toutes lettres” è la mostra dedicata a Francis Bacon, artista inglese del Novecento che si pone a metà tra Cubismo e Espressionismo e che in realtà è poco identificabile. Controverso, alcolizzato, omosessuale, provocatorio, attratto dal fascino della carne, l’artista contorce e deforma, sforma e liquefà ogni sua figura.

Autoritratto, F. Bacon

La sua mostra è appunto fatta di corpi disciolti, autoritratti sfregiati. Sala dopo la sala l’ossessivo studio del corpo umano rasenta l’orrore di una fisicità incompleta, stravolta, talvolta limitata e talvolta immaginifica e surreale.

Je crois que l’homme aujourd’hui réalise qu’il est un accident, que son existence est futile et qu’il a à jouer un jeu insensé.

Bacon, Francis
Sono Marianna, scrivo cose, a caso?, per caso. Sono una (s)content creator, ho paura delle balene, ho sempre nostalgia di Parigi e mi diverto immaginando nomi da dare a un cane che ancora non ho. Ogni tanto soffro di logorrea, non ho tempo di scrivere ma mi narro storie nella testa. Vivo con personaggi che non esistono, ma non sono pazza, non troppo, giuro.
Articolo creato 219

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto