tabucchi

Ci sono autori di cui si può leggere qualunque romanzo, poesia, saggio, con la certezza di trovarsi di fronte alla pura letteratura. È questo il caso di Antonio Tabucchi, scrittore e professore, italiano e portoghese adottivo. Nato a Pisa, residente per anni a Lisbona, con Parigi nel cuore. Un viaggiatore e un impeccabile conoscitore dell’essere umano: lo…Continua a leggere “Antonio Tabucchi e la letteratura che fa sognare”

Il 2017 ha segnato l’ingresso sul mercato di due nuovi editori (Feltrinelli Comics e Audace di Bonelli Editore)  che danno spazio alla graphic novel, e pare che li seguiranno moltissimi altri. Già adesso vediamo i risultati della strada intrapresa, con la proposta in libreria di moltissimi nuovi titoli di qualità, anche dall’estero. Quali scegliere? Molto…Continua a leggere “La graphic novel alla ribalta”

Siamo la specie simbolica, contraddistinta dalla coscienza di second’ordine, del linguaggio verbale e della ricerca di senso e significato. Tutto questo, per il modo in cui si integra nella nostra esperienza relazionale, fa di noi una specie creativa.* Cos’è la creatività? Banalmente la capacità produttiva della mente, l’inventiva. Considerata un plus, in realtà, grazie ai…Continua a leggere “Perché creiamo?”

Quali sono le radici del male? Cosa porta l’uomo a pensare di poter ucciderne un altro, o di sterminare tutta la sua “razza”? Quali sono le cause profonde dei gesti più scellerati della storia? E di tutte le atrocità che in realtà si compiono di continuo, anche adesso? Un pensatrice illuminante come Hannah Arendt ha…Continua a leggere “La banalità del male e l’amicizia secondo Hannah Arendt”

Tragodia è uno spettacolo scritto e interpretato da Emanuele D’Errico, con la regia di Ettore Nigro, in scena al teatro Elicantropo di Napoli dal 14 al 17 dicembre. Tragodia è uno spettacolo il cui simbolismo è già insito nel nome, che pone domande senza dare le risposte, come ogni opera d’arte dovrebbe fare. Ma Tragodia…Continua a leggere “Tragodia di Emanuele D’Errico, regia di Ettore Nigro”