Vai al contenuto

About

Perchè Punto Nemo

Un nome tutt’altro che casuale: il punto più lontano dalle terre emerse è quel luogo dove facciamo finire i velivoli e i razzi in avaria, è il luogo della Terra più lontano dalla costa, è oceano puro. Si chiama polo oceanico dell’inaccessibilità ma è anche noto come punto Nemo in onore del Capitano Nemo, protagonista dei romanzi di Jules Verne Ventimila leghe sotto i mari e L’isola misteriosa. Insomma il fascino innegabile di questo punto è diventato il mio blog: Punto Nemo.

Sì, ma tu chi sei?

Domanda esistenziale: mi chiamo Marianna Santagata e descrivermi ormai è un hobby (scherzo, lo detesto). Vi copio una imbarazzante descrizione in terza persona: 

Marianna Santagata è in una costante ricerca ossessiva. Nasce in Italia, a Napoli, dove studia comunicazione mentre fonda una compagnia di danza con ballerini pazzi quanto lei. Successivamente, dopo un anno nella adorabile Bologna, si lancia in un corso di web e graphic design nella hot Siviglia. Poi scoppia la pandemia e lei fugge a lavorare ad Amburgo, in Germania – ma parliamoci chiaro, non ha idea di dove fermarsi. Sempre nostalgica di Parigi passa il suo tempo a pensare ai nomi da dare a un cane che non ha e allo sviluppo delle trame di personaggi che non esistono. È il tipo di persona che ha sempre in mente un nuovo progetto: adora il vino, l’arte e la scrittura e ha profondamente paura delle balene e soprattutto degli esseri umani dei film dei fratelli Coen. 

Altro da dichiarare?

Sì, vostro onore.

Questo blog è una gran confusione, un luogo davvero per me sperimentale. Ma se qualcuno volesse accidentalmente raggiungermi altrove eccomi qui:

Vi lascio anche un po’ di links, non sia mai tra di voi un recruiter voglia offrirmi un megalavoro!